La frazioni: centri di periferia

Sette luoghi del territorio comunale tra sviluppo e identità storico culturale

Pensiamo al territorio comunale di Modena come ad un’area organica e coesa, pur nel rispetto di caratteri, storia e peculiarità sociali, culturali ed ambientali dei suoi diversi insediamenti, in particolare della “rete” di frazioni che contornano il centro urbano cittadino.
I centri frazionali, da questo punto di vista, sono risorse particolarmente importanti e in delicato equilibrio fra tradizione e sviluppo, comunità connotate da una precisa identità storica e al tempo stesso elementi strategici di uno sviluppo complessivo del territorio, che proprio nelle aree frazionali trova spesso condizioni ideali per una migliore qualità della vita e per la nascita di nuovi insediamenti e servizi.
Per questo il nostro impegno principale resta quello di garantire un quadro unitario ed equilibrato di sviluppo, puntando sulla riqualifi cazione delle frazioni e sulla loro complessiva qualità urbana, sotto il profilo abitativo, ambientale, infrastrutturale, migliorando e facilitando la mobilità all’interno dei diversi nuclei urbani e tra di essi, avendo sempre come punto di riferimento la qualità della vita e il suo miglioramento, grazie ad interventi di utilità sociale e di promozione della partecipazione, con l’obiettivo fondamentale di garantire la coesione sociale ed un alto profilo dei diritti di cittadinanza.
L’obiettivo che ci siamo posti come Giunta è stato quello di valorizzare le periferie e le frazioni come luoghi qualifi cati, dotati di servizi e infrastrutture; realtà dove è agevole muoversi, lavorare, informarsi, fruire del tempo libero, partecipare alle varie forme di vita aggregativa.
Le frazioni si configurano quindi come luoghi all’interno di una rete di servizi per tutti i residenti, indipendentemente dalle fasce di età: scuole, centri di aggregazione sociale, culturale e sportiva, esercizi commerciali, collegamenti viari, servizi per la terza età, ecc.
Frazioni che hanno ovviamente caratteristiche diverse dal centro cittadino, ma che non sono parti di territorio abbandonate o isolate: sono luoghi a misura di persona (bambino o anziano che sia) e con strumenti per interagire con la città, contribuendo così ad orientarne le decisioni mediante la partecipazione alle scelte importanti per il territorio specifi co e per l’intera comunità cittadina.
C’è spazio di lavoro per ulteriori investimenti al fi ne di migliorare ancora di più la qualità della vita e la dotazione di servizi, ma riteniamo che grazie al lavoro fatto ci siano fi n d’ora buone basi per una sempre maggiore integrazione tra centro e periferia della nostra città.

 
 
I QUARTIERI A MODENA

 

Fonte: Ufficio Quartieri – Palazzo Comunale – Piazza Grande